La polemica del Vergerio si struttura, fin dalle prime righe (p. 3) come una risposta all’ambasciata del cardinale Madruzzo

Polemica intorno al libro di devozione popolare, Rosario della Beata Vergine Maria, pubblicato nel 1522 dal domenicano Alberto da Castello (Venezia), e diffuso dai membri dell'ordine come pia lettura al termine della preghiera vespertina.