La polemica del Vergerio si struttura, fin dalle prime righe (p. 3) come una risposta all’ambasciata del cardinale Madruzzo