Catalogo de’ libri, li quali nuovamente nel mese di Maggio nell'anno presente MDXLVIIII sono stati condannati, et scomunicati per heretici, da M. Giovan Della Casa legato di Vinetia, et d'alcuni frati.

Polemica fra Carlo Sigonio e Francesco Robortello

Elena Bilancia | 22/02/2019
1550-1563

L’acre polemica che vide come protagonisti Carlo Sigonio e Francesco Robortello ci è stata tramandata mediante tre opere pubblicate fra l’aprile e il settembre del 1562 all’interno dell’ambiente universitario padovano: le Disputationes Patavinae (I e II) del primo e le Ephemerides Patavinae del celebre commentatore della Poetica aristotelica.

Polemiche e discussioni tra antiquari e letterati sulle antichità di Roma e in particolare sulla corretta posizione del Foro Romano secondo Pirro Ligorio

La polemica sul volgare trova rinnovato vigore nel pensiero di Girolamo Muzio, in particolare nelle lettere indirizzate da un lato a Gabriello Cesano e Bartolomeo Cavalcanti sulla superiorità di Giovanni Boccaccio rispetto a Niccolò Machiavelli e dall’altro in quella indirizzata a Renato Trivulzio in cui, invece, attaccando in particolare Claudio Tolomei, discute delle differenze tra toscanizzazione e fiorentinizzazione

Questione del plagio o del rimaneggiamento del Principedi Machiavelli operata nel De regnandi peritia di Agostino Nifo

Polemica fra Titi e Scaligero

Paolo Tabacchini | 29/06/2018
1583-1589

Polemica sui luoghi critici della tradizione testuale del mondo classico con implicazioni politiche

Delle statue et imagini

Vincenzo Vozza | 25/06/2018
1553

La polemica verte principalmente attorno ai concetti teologici di venerazione

La polemica del Vergerio si struttura, fin dalle prime righe (p. 3) come una risposta all’ambasciata del cardinale Madruzzo

Polemica intorno al libro di devozione popolare, Rosario della Beata Vergine Maria, pubblicato nel 1522 dal domenicano Alberto da Castello (Venezia), e diffuso dai membri dell'ordine come pia lettura al termine della preghiera vespertina.

Polemica Vergerio - Alberti

Vincenzo Vozza | 25/06/2018
1554

La polemica, postuma, contro il best seller del genere storico-letterario Descrittione di tutta l’Italia di fra Leandro Alberti

Polemiche e discussioni tra antiquari e letterati sulle antichità di Roma e in particolare sulla corretta posizione del Foro Romano secondo Pirro Ligorio.

Polemica tra Annibale Caro e Ludovico Castelvetro

Elena Bilancia, Samuele Reggiani | 20/11/2017
1553-1559

Polemica Castaldi-Augurelli sul petrarchismo

Antonello Fabio Caterino | 26/12/2017
1500-1550

Cornelio Castaldi non riuscì mai a sostenere una polemica di ampia portata contro i petrarchisti, ma le sue opinioni a riguardo ebbero qualche eco.

Oggetto dello scontro, un autentico agone combattuto con la penna, e la persona di Veronica Franco (1546-1591), cortigiana assurta alla gloria nella Venezia del tempo nonche scrittrice: di lei Maffio Venier (1550-1586-) denigra l'attivita, l'aspetto, l'ingiustificata vanagloria intellettuale.

Polemica tra Agostino Nifo e Luca Prassicio sulla superiorità da attribuire alle armi o alle lettere.

Polemica tra Polidoro Virgilii ed Erasmo da Rotterdam

Flavia Sciolette | 20/12/2017
1517-1541

Polemica tra Erasmo da Rotterdam e Polidoro Virgilii sulla priorità degli Adagia,raccolta di proverbi latini.

Polemica sui "romanzi" tra Giraldi Cinzio e Pigna

Paolo Tabacchini | 01/09/2017
1554

Polemica sulla partenità di alcune teorie relative ai 'romanzi', ossia i poemi cavallereschi, con particolare attenzione all'Orlando furioso.

Cento anni dopo la pubblicazione del De falso credita et ementita Constantini Donatione, Agostino Steuco cercò di confutare l'opera del Valla, riscuotendo successi, ma anche molteplici critiche da parte dei Luterani.

Polemica tra Sperone Speroni e Giraldi Cinzio

Paolo Tabacchini | 21/06/2017
1546-1597

Polemica sulla tragedia Canace di Speroni tra l'autore e Giraldi Cinzio.

Polemica sul Pastor fido tra Guarini, Denores e altri

Paolo Tabacchini | 13/05/2017
1587-1602

Polemica di fine '500 sul Pastor Fido tra Guarini e Denores, poi proseguita con altri letterati (Summo, Ingegneri, Malacreta, Beni, Pescetti e Savio).

Plagio letterario Franco – Campanile

Martina Dal Cengio | 02/05/2017
1536

Il primo furto letterario di Nicolò Franco riguarda il Tempio de Amore (Venezia 1536), plagio dell'omonima opera del napoletano Jacopo Campanile (1500-1536).

Leoniceno mise in rilievo alcuni errori commessi da Plinio, suscitando l'opposizione di coloro che consideravano l'auctoritas pliniana inattaccabile.

Polemica Pomponazzi-Nifo-Fiandino

Federica Congedo | 02/02/2017
1516-1519

Pomponazzi affermò la mortalità dell''anima generando una querelle incentrata tutta sull''ipse dixit aristotelico.

Polemica Bembo-Bandinelli

Antonello Fabio Caterino | 28/01/2017
1535-1537

Ubaldino Bandinelli fu accusato di aver detto male dei Brevi del Bembo. L'Aretino prese le difese di quest'ultimo. Bandinelli prova infine a discolparsi.

Polemiche Tassiane tra Patrizi, Borghese, Ottonelli e altri

Marcello Bolpagni | 24/01/2017
1586-1595

Polemiche intorno alla qualità linguistica della Gerusalemme.Gli esponenti principali sono Francesco Patrizi, Diomede Borghese, Giulio Ottonelli e Tasso stesso.

Polemiche Pellegrino-Salviati e altri

Marcello Bolpagni | 04/01/2017
1584-1598

Il dialogo Il Carrafa di Pellegrino sostiene la superiorità della epica tassiana rispetto al Furioso: la polemica infiamma poi vari intellettuali come Salviati.

Polemica Bembo-Brocardo

Antonello Fabio Caterino | 12/11/2016
1531

La polemica Bembo-Brocardo è una delle più controverse querelle del primo Cinquecento, e vede contrapposti Antonio Brocardo e il Bembo per ragioni retoriche.